Due per strada… su 4 ruote !!

Due per strada… su 4 ruote !! Tornando da San Francisco.

E così siamo quasi al termine della nostra esperienza in questi favolosi States….
già… tra 5 giorni si parte e si ritorna in Italia!
Lo so… siamo stati un po’ disattenti nel tenere aggiornato il nostro blog, ma, come dire, abbiamo avuto mille e una cose da fare… e quindi ora vi facciamo un piccolo riassunto… premettendo però che il blog proseguirà! Sempre “Due per strada”…. questa volta però “su quattro ruote”! Sì, insomma, un camper per proseguire le nostre avventure in Italia e in Europa.

Ma procediamo con ordine, facendo un breve riassunto delle puntate precedenti….
Gabri ha girato in lungo e in largo suonando a destra e a sinistra! Ovviamente ha trovato i posti migliori in San Francisco per suonare in strada e guadagnare un po’ di soldini in modo tale da non tornare a tasche vuote… e vedere tanti biglietti da 5 dollari, a volte da 10 e addirittura da 20 , dà soddisfazione, non c’è che dire….
E’ cresciuta una bella amicizia con alcuni musicisti di qui, tra cui il grande Nate Moon di Oakland che si è fatto in 4 per darci l’opportunità di trovare qualcosa di concreto, uno studio di registrazione, un produttore, un pubblico… insomma qualcosa che potesse fare da trampolino di lancio…
Nate Moon, coi suoni piedi sempre scalzi, le sue 5 figlie e la moglie Raven, e le sue canzoni e avventure da raccontare.

due per strada
Così come ci siamo sbattuti oltre ogni dire per cercare di rimanere qui ancora un po’ per avere la possibilità di sfruttare meglio le occasione che cominciavano ad affacciarsi! Già, perchè le occasioni cominciano ad arrivare, anche se un po’ tardi: il 18, due giorni prima della partenza, il primo concerto di Gabri ufficiale con prevendita biglietti, e poi, soprattutto il possibile incontro con il famigerato Michael, tecnico del suono di Santana, che ha uno studio a Oakland… incontro che però è sfumato essendo Michael rimasto piantato dalla sua auto a Chicago e impossibilitato a presentarsi all’appuntamento… forse con una settimana in più sarebbe stato possibile incontrarlo, registrare un paio di pezzi che avrebbe poi lui presentato a chi di dovere, tra cui un suo socio, batterista di Zucchero che forse avrebbe potuto aiutarmi!
Insomma eravamo a metà della catena di conoscenze, ma purtroppo un guasto all’auto ha bloccato il tutto…
e anche per Marika non sarebbe stato male fermarsi ancor un po’ qui, visto il bel clima artistico che si respira… anche lei infatti esporrà un meraviglioso quadro a olio il 18 a Oakland, e avrebbe forse potuto esporre in seguito i suoi lavori al “First Friday” mensile da Giovanna’s, la rimessa di una gentilissima donna di origini italiane che mensilmente trasforma il suo negozio in una mostra artistica….!!!

madeleine
Non so…. dopo qualche giorno di forte delusione, sicuramente i frutti di tante fatiche cominciano a maturare, e cresce la voglia di fare… fare cose belle, cose meravigliose, così come si è capaci di farle, così come si hanno i mezzi per farle… così come si sente sia la via opportuna per farle…..
forse non è un contratto che si va cercando… o meglio… forse l’obbiettivo non è raggiungere una vetta, una cima….
per tanti anni ho creduto (parla Gabri) che non fosse importante impegnarsi e faticare per affermare la propria arte per motivi di “umiltà”… e forse un po’ l’ho usata come scusa per “poltrire”, per non darmi da fare, credendo che le cose vissute nell’invisibilità del proprio cuore e di pochi intimi amici, fosse la via preferibile…
Ora so di aver provato seriamente a trovare la “visibilità” e anche ad essere un poco afferrato da tutto quell’affanno che deriva dal cercare di essere “pubblicizzato”, di “apparire” in un determinato modo per piacere, di “vendermi”….. insieme al provare a cercare uno stile un po’ diverso, magari lasciando parlare anche i sentimenti meno “nobili”… insomma…… un bel po’ di esperienza che sono felice e fiero di aver fatto senza più nascondermi dietro l’ombra di falsi ideali…

due per strada
Ebbene, ora siamo felici di ripartire da capo, due granelli in giro per le strade della vita, con un po’ più di maturità , esperienza e consapevolezza… senza affannarsi per raggiungere una vetta, ma spendendo ogni singola fibra per costruire qualcosa di bello, di Vero… di Bello!
La strada ci offre questa possibilità… con calma… la strada è amica, ti dà il tempo… e ti dà le occasioni e gli incontri… insieme a tanta ricchezza.
Da lì ripartiamo! .. su 4ruote 😉
E allora le nostre storie continueranno… sempre “Due per strada”, là dove il vento ci porterà… magari un poco tribolati, come tutti a questo mondo, magari con poco, magari vivendo molto semplicemente senza troppi comfort, ma, sicuramente, felici!
E ciò che si semina porterà frutto…. anche grazie davvero all’appoggio di tutti quelli che continuano a starci vicino, a volerci bene e ad accoglierci così, un po’ per quello che siamo… nè fantastici, nè meravigliosi, ma insomma… neanche brutti o da buttare 😉 … insomma: “Due per Strada”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.