come fare fiori di stoffa abito da sposa tutorial

Fiori di stoffa fatti a mano: cos’è il Kanzashi?

Fiori di stoffa fatti a mano per un abito da sposa.

Oggi vi voglio raccontare di quella volta che ho avuto l’onore di creare dei fiori di stoffa fatti a mano per un abito da sposa 🌸🌸🌸.

fiori di stoffa
Ecco il vestito di Marta, alcuni fiori sul décolleté e sul fondo dell’abito…

Non sono una vera sarta, ma provengo da una lunga stirpe di sarte che hanno insegnato alle loro figlie a “tignì l’ucia en né mà”/tenere l’ago in mano. Mia mamma mi racconta sempre che quando era piccola e veniva pescata con un romanzo in mano “le sentiva su” e mia nonna le diceva che sarebbe stato più oppurtuno che cucisse qualcosa invece di leggere😱!! La tattica di mia mamma è stata più soft: Santa Lucia (sono di Lumezzane Brescia) mi portava Gira la moda, Imparo a cucire e lavorare a maglia, la Maglieria Magica di Barbie ecc. 😅 Forse per questo da qualche parte nel mio DNA, c’è una piccola sarta che ama anche cucire ed è così che è nata la mia Piccola Sartoria.

Quando Marta mi ha chiamata per chiedermi se potevo decorarle l’abito nuziale con dei fiori di stoffa… mi sono tremate le gambe, ma ho accettato la sfida. Così mi sono messa alla ricerca di qualche tecnica per poter fare dei fiori delicati degni di una sposa. Delicatezza e Fiori di Stoffa🌸🌸🌸? In una parola: Giappone🇯🇵.

fiori di stoffa

La tecnica che ho scoperto, grazie all’aiuto di bravissime sarte del gruppo Facebook Passione Cucito: Cartamodelli e Tutorial Gratis, proviene dal Giappone e si chiama Kanzashi (se cercate su You Tube troverete molti tutorial in merito). A quanto pare i Kanzashi erano degli ornamenti della tradizione giapponese che le donne si mettevano fra i capelli. Potevano essere fatti di svariati materiali: legno, oro, argento e naturalmente di seta. Questi ultimi si chiamano Kanzashi’hana e sono fatti partendo da dei quadrati di seta ripiegati più volte per ottenere un singolo petalo. E’ proprio a questa tecnica dal nome tsumami che mi sono ispirata per i miei fiori di stoffa.

Ma veniamo alla realizzazione.

 

Occorrente:

  • Cotone da ritagliare in quadrati;
  • Amido;
  • Ferro da stiro;
  • Forbice;
  • Colla per tessuti trasparente e resistente ai lavaggi (la trovate nelle mercerie ben fornite, ma a volte anche in ferramenta);
  • Forbici;
  • Filo;
  • Perline;

 

Procedimento:

 

 

Su You Tube utilizzano del nastro di raso la cui sfilacciatura viene fermata sciogliendo i bordi con la fiamma di un accendino. Io, invece, ho scelto del cotone dai colori delicati: pesca e rosa.

Per impedire lo sfilacciamento del cotone per prima cosa ho bagnato con acqua e amido i miei quadrati di stoffa e li ho stirati uno per uno.

 

Pieghiamo sulla diagonale il quadrato (2), poi pieghiamo ancora sull’altezza del triangolo (3) e poi pieghiamo ancora una volta (4) e il primo petalo dei nostri fiori di stoffa è quasi pronto.

Tagliamo un pezzetto di punta come in figura (6) e anche un pochino di base (7). Infine, con l’aiuto di un pennellino, mettiamo un pochino di colla sulle punte, quello che diventerà il centro del fiore (8). Come si usa la colla per tessuti: I materiali da incollare devono essere puliti e asciutti. Passare su entrambe le parti da incollare uno strato di colla uniforme, ma non troppo spesso. Lasciare asciugare la colla per alcuni minuti (massimo 5 minuti). Congiungere poi le parti dando alcuni colpetti. Non è necessario mettere i materiali incollati sotto carica o pressione. Naturalmente voi leggete cosa dicono le istruzioni della vostra colla.

Prepariamo tutti i petali e poi li assembliamo in gruppi di quattro. Infine, con l’aiuto di un piccolo cerchietto di feltro (10) incolliamo il fiore su di esso. Il cerchietto di feltro serve per poter cucire il fiore sull’abito facendosi aiutare anche dalla perlina infilata con del filo nel centro dei fiori di stoffa.

Un po’ di numeri: sull’abito di Marta ho applicato 12 fiori grandi e 19 fiori piccoli, per un totale di 31 perline e 124 petali !!

Ed ecco fatto!!

Spero che questo racconto “tutorializzato” vi sia stato utile e soprattutto spero che Marta sia stata felice del suo abito!! Desiderava qualcosa di semplice, ma nello stesso tempo un tocco di originalità e, nel mio piccolo, è quello che ho cercato di fare!!

 

GRAZIE per aver trascorso un po’ di tempo con noi:
una creatrice di camper in miniatura (e non solo – tutte le illustrazioni che trovi in questo sito sono mie), a spasso con il suo marito musicista e il nostro Van (chi siamo).
Se vuoi “salire a bordo” e seguire i nostri viaggi, i tutorial creativi (spesso riciclosi da realizzare anche con i tuoi bambini) e le ricette da viaggio, iscriviti alla newsletter stagionale.

Da subito un regalino per te!!

Non mancheranno i dietro le quinte della mia minuscola Bottega virtuale e, in anteprima, solo per gli iscritti, tutte le mie NOVITA’ creative!!!

La Bottega di marika é Arte in Camper !!!

Potrebbero interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.