Orecchini gufetto – Tutorial

@mzMarika #tutorial #orecchini #gufetto
@mzMarika #tutorial #orecchini #gufetto

Orecchini gufetto – Tutorial

Da oggi La Bottega di marika ha deciso di cominciare a pubblicare i Tutorial delle sue creazioni per non tenere tutti i segreti del suo operato per sé…

Penso che il procedimento sia abbastanza intuitivo e ricavabile dall’immagine sovrastante. Comunque sia ve lo scrivo lo stesso, se no, il “controllo SEO” poi mi dice che ho scritto troppo poco… uff =P !!

1. Cucinare la pasta di mais: qui la mia ricetta. Oppure utilizzate la pasta modellabile che più vi aggrada; personalmente preferisco quella di mais a quelle sintetiche (come fimo o cernit) per motivi che vi spiegherò più avanti in un prossimo articolo.

2. Ritagliate tutte le formine come in figura. Vi suggerisco di procedere un pezzetto per volta e di non lasciare la pasta di mais scoperta nel frattempo, altrimenti si secca e non sarà più possibile modellarla o farvi delle incisioni in un secondo momento (come gli occhi o il manto piumato del gufetto). Solitamente io, mentre lavoro, mi tengo tanti vasetti trasparenti rovesciati dove infilare tutti i ritagli a mano a mano che li modello.

@mzMarika #LaBottegadimarika (21)

All’inizio vi potrà sembrare un po’ macchinoso continuare a coprire i ritagli d’impasto, ma vi assicuro che la lavorazione e i risultati finali (non ruvidi e senza screpolature) saranno lisci ed eccellenti. Comunque non preoccupatevi se si formano screpolature o addirittura crepe nel vostro manufatto, a tutto c’è una soluzione e della pasta di mais non si butta via niente… Attendete l’asciugatura del vostro #gufetto e per la riparazione… Lo scoprirete nella prossima puntata ;o) !!!

3. Assemblate i vari pezzi del #gufetto con colla vinilica un po’ diluita con acqua. Non semplicemente con acqua (come invece si fa con la pasta di sale) perché le diverse parti potrebbero rischiare di scollarsi.

4. Durante la lavorazione se la pasta tende ad attaccarsi al vostro piano di lavoro potete aiutarvi con un foglio di carta oleosa sul quale modellare gli svariati ritagli.

5. Procedete con l’asciugatura all’aria (già, la pasta di mais non va cotta !!) meglio se lontano da fonti di calore. Adagiate i vostri gufetti su un vassoio (avete presente quelli per le paste?) con un foglio di carta oleosa e girateli di tanto in tanto affinché l’asciugatura sia uniforme e i futuri #orecchini non si “imbarchino”. Ci vorranno circa tre giorni.

6. Una volta asciutti date gli ultimi tocchi con il pennello e i colori acrilici: le pupille nere, il puntino di luce e una velatura di oro… secondo i vostri gusti.

@mzMarika #LaBottegadimarika #bigiotteria #handmade #gufetti (3)
@mzMarika #LaBottegadimarika #bigiotteria #handmade

7. Rifinite il lavoro con una spruzzata di vernice acrilica trasparente opaca (io la preferisco alla lucida, lascia gli oggetti con un aspetto più naturale… caratteristica tipica della pasta di mais). Fate questa operazione all’aria aperta e con una mascherina… non vi dico quanta tosse ho dovuto portarmi appresso per mesi per non averlo fatto 😛 !!

8.  Confezionate i vostri orecchini gufetto con filo cerato (servono ago e filo per unire le varie parti) perline in legno e monachelle color bronzo. Finiti =) !!

@mzMarika #LaBottegadimarika #bigiotteria #handmade #gufetti
@mzMarika #LaBottegadimarika #bigiotteria #handmade #gufetti

E se… L’Arte non dà pane… almeno ci riempie di soddisfazione ;o) !!

Se al posto di costruirli da voi stesse, vi va di comprarli, li potete sempre trovare nel mio negozio:

La Bottega di marika shop on line su Etsy.

 



Potrebbero interessarti anche:

Tutorial Portachiavi Gufetto + una riflessione

portachiavi gufetto in pasta di mais
portachiavi gufetto in pasta di mais

Mollette di legno decorate – Tutorial

molletta di legno decorata - Biscotti
molletta di legno decorata – Biscotti

 

Fondi di caffè, come riciclarli?

@mzMarika targhe casa
Targhe per la casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.