Cover Art by La Bottega di marika - Storia di un Polipo alle corde vocali

Storia di un Polipo alle corde vocali. 1/2

Quella che sto per raccontarvi è la storia di un Polipo alle corde vocali di mio marito Gabriele Carena. Come sapete questo blog è dedicato un po’ a 360 gradi a tutto il mondo dell’Arte (in particolare a chi cerca o sogna di farne un lavoro) e quindi anche al mondo della musica.

a Radio Flash
a Radio Flash

Tutto è iniziato da questo autunno (qualche fastidio era già cominciato tempo prima… ) quando si è accorto di non riuscire più a cantare nella zona acuta in modo pulito unito ad un affaticamento vocale. Il suo Polipo è un po’ birichino perché non gli dà problemi nel parlare e quindi le persone a cui ci siamo rivolti per dei pareri tendevano tutti ad escluderlo. Ci è voluta una visita da un specialista che gli ha diagnosticato un’emorragia alle corde vocali prescrivendogli aerosol, riposo assoluto dal canto e smettere di fumare. Questo cosiddetto specialista l’ha semplicemente guardato in bocca con uno specchietto e gli ha proposto, per una laringostroboscopia completa, di andare da lui come privato per la modica (ironico) cifra di 200 euro. A questo punto ci siamo un po’ insospettiti e, grazie ai consigli di un’amica cantante e insegnante di canto, ci siamo rivolti altrove, scoprendo che quella stessa visita la passava anche l’asl con il solo pagamento del ticket.

a Cecina
a Cecina

Il 4 febbraio 2016 si è sottoposto a una visita foniatrica con laringostroboscopia (entrano con una piccolissima telecamerina nella gola)… ed eccolo lì, il nostro amico polipo si è fatto vedere. E’ un polipo piccolo, ma va operato altrimenti (dicono che sarà un intervento facile, roba di laser) rischia d’ingrossarsi…

il nostro amico polipo

E così ha avuto inizio un po’ del nostro calvario. Gabriele con la voce ci lavora e fino all’operazione (non si sapeva bene quando sarebbe stata perchè, giustamente, gli sarebbero passati davanti i casi più gravi) ha divieto assoluto di cantare. Sono orgogliosa di dire quanto si è dato da fare in tutti questi mesi, si è dovuto reinventare da zero, ha messo assieme tutto un nuovo repertorio solo strumentale… e solo lui sa la fatica che ha fatto, ma c’è riuscito. Se tra qualcuno di voi c’è un/a cantante può comprendere la sofferenza che vive nel non poter cantare… e, a volte non ce la fa, sgarra… e canta (naturalmente a tonalità abbassate). Da questo periodo di riposo vocale ha dato vita ad un NUOVO CD (quello di prima “Flowers in the Wind” lo conoscete vero?) e si chiama appunto “SENZA PAROLE”.

“SENZA PAROLE” un CD nato dall’esigenza di avere un repertorio strumentale in un periodo di riposo vocale… Qui per voi un piccolo assaggio !!

Con la giornata di ieri, volgiamo quasi al termine della prima parte di quest’avventura, abbiamo finalmente una data per l’operazione e sarà il 14 luglio… poi seguirà la riabilitazione e vi faremo sapere ;o) !!

Non ci resta che augurare un in bocca al lupo a Gabriele… Il Polipo lo insegue ma lui è più veloce, come si vede nella copertina che ho disegnato per lui !!

Cover Art by La Bottega di marika - Storia di un Polipo alle corde vocali
Cover Art by La Bottega di marika – Storia di un Polipo alle corde vocali

–> qui il finale di questa storia 😉 !!

2 thoughts on “Storia di un Polipo alle corde vocali. 1/2

  1. Ci sono diversamente passata … So cosa si prova. Insegnando la voce è il tuo strumento, ma se hai anche la passione del canto tacere è una tortura. Ma le ‘prove’ servono come trampolino! In bocca al lupo Gabriele!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*