centrifuga pe insalata

Centrifuga per insalata da viaggio – FAI DA TE

Centrifuga per insalata da viaggio e FAI DA TE a COSTO ZERO, per la rubrica Pillole di Camper e A tutto green, è l’idea verde che ti propongo oggi 🙂 .

Siamo nel boom del zero waste / rifiuti zero e, anche se non amo per nulla le mode, devo ammettere che questa mi piace un sacco 😉 !! Ben vengano le mode di questo tipo!!

Il nostro piccolo orto all’inizio della primavera…

Non ho mai avuto una centrifuga per insalata perché, lo ammetto, ero una “busta di insalate già lavate dipendente”, ma sto cercando di smettere. La necessità di una centrifuga per insalata ha fatto capolino nella mia vita solo ultimamente: un po’ perché abbiamo iniziato a fare l’orto e un po’ perché, anche quando siamo in viaggio col nostro Van, comincio a preferire i cespugli d’insalata non lavata comprati al mercato. La plasticosità delle centrifughe in commercio e le mie braccine corte, però, mi hanno fatto desistere dall’acquisto e, per un po’, sono andata avanti alla vecchia: insalata bagnata dentro un canovaccio e braccio a mulinello. Risultato: canovaccio zuppo e insalata bagnaticcia. Non ne ero molto soddisfatta, fino a quando non ho visto un video online che mi ha dato una grande idea e mi ha risolto il problema.

Lo sapevi che
i cespugli d’insalata avvolti nel sacchetto del pane in frigorifero durano molto di più rispetto alle buste d’insalata già pronte e costano molto molto meno?

Per una centrifuga per insalata fai da te basta una retina delle patate. Io ho comprato i miei quattro kili di patate e mi sono tenuta la retina. (Lo so, sarebbe meglio comprare le patate sfuse nei sacchetti di carta o nelle cassette di legno, ma almeno sto dando una seconda vita a questo imballaggio 😉 !!) Ho creato una coulisse in alto infilando un cordino et voilà!! La nostra centrifuga per insalata è fatta senza spendere un centesimo!!

Si procede col lavare l’insalata in una bacinella (poi l’acqua si tiene per inaffiare le piante o l’orto stesso 😉 ), la si mette nella retina, si chiude la coulisse e la si fa girare velocemente col braccio. Occhio a non mollare la presa !!!

Tra l’altro è comodissima averne una anche sul camper, non occupa nessunissimo spazio!! Ed è subito asciutta, a differenza del canovaccio zuppo che, se non fatto asciugare bene (ed in viaggio non è sempre facile far asciugare le cose) rischia di creare sgradevoli odori.

Quindi, provare per credere 😉 !!
Vedrete che insalata croccante e asciutta!!

centrifuga per insalata

A proposito d’insalata e verdura comprata al mercato, vai a leggere i consigli de Il Salvadanaio di super mamma per risparmiare sulla spesa e imparare a non farsi fregare (come invece succede sempre alla sottoscritta):
” Fare la spesa al mercato rionale permette di risparmiare e non poco, sia che si acquisti dal contadino che dal commerciante.
Al 
mercatinoperò è bene andarci preparati, con l’occhio vigile e una buona dose di sfacciataggine (aspetto che io non ho!), per contestare eventuali differenze prezzo o pesate sbagliate, perché si… anche il contadino qualche volta fa il furbetto, ma tante altre è talmente gentile che aggiunge un omaggio…” -> Continua a leggere

Se la centrifuga per insalata fai da te ti è piaciuta e non vuoi perderti altri trucchi fai da te ed ecologici, i nostri viaggi, i tutorial creativi (spesso riciclosi) e le ricette da viaggio, iscriviti alla newsletter mensile. Da subito un regalino per te!!

Potrebbero interessarti anche…

N
on è la ricchezza che manca nel mondo, 
ma la
Condivisione…

1 comment

Mi è stato fatto notare che, in camper, il problema non è tanto la centrifuga salvaspazio, ma tutta l’acqua che si spreca per lavare l’insalata. E’ vero, motivo per cui anch’io tante volte cedo alle insalate in busta. Per un risparmio idrico. Un risparmio idrico, però, che riguarda il nostro piccolo serbatoio. Forse però, dobbiamo pensare più in grande e allargare i nostri orizzonti al pianeta. Nella mia ignoranza, credo che venga usata molta e molta più acqua industrialmente per preparare le insalate imbustate rispetto all’acqua che possiamo utilizzare noi per lavare la verdura. E poi, anche in camper, quell’acqua la possiamo riutilizzare per dare una prima “sgrossata” alle stoviglie da lavare… Tu cosa ne pensi? Sei pro o contro le insalate già lavate in busta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.