Barche a vela in miniatura

Le barche a vela in miniatura, personalizzate da fotografia sono la new entry della mia minuscola (e speriamo presto nuovamente itinerante) Bottega.

Il mio cavallo di battaglia, lo sai, sono i camperini in miniatura, ma qualche volta capita che il camperista sia affezionato anche ad altri suoi mezzi di trasporto. Sovente miniaturizzo macchine, una volta un gommoncino, una barchetta e questa volta mi sono cimentata in una affascinante barca a vela in miniatura.

Le barche a vela sono per me un ricordo dell’infanzia. Mio pap√† ne possedeva una minuscola (una bagnarola, ma c’eravamo affezionati) che usava d’estate sul lago d’Idro alla quale mi aveva fatto dipingere le vele. In quel periodo ero in fissa con i fumetti della Marvel e non potevo che disegnarci sopra un bell’Uomo Ragno ūüėČ !!

Allora, oggi, ti voglio raccontare di quella volta che ne ho scolpita una per Paolo che mi ha lasciato questa meravigliosa recensione:

“Dopo il camper, ecco la mia barchetta. Ancora una volta Marika ha realizzato un’opera d’arte, perfetta in ogni dettaglio. La recensione non pu√≤ che essere positiva! In un mondo in cui tutto viene fatto in serie, gi√Ļ il cappello di fronte agli artisti artigiani come questi ragazzi che rappresentano la vera eccellenza del nostro paese!

Tutte le Recensioni le trovi QUI

La lavorazione del minuscolo manufatto √® stato anche un mini corso di vela! Paolo mi ha aiutata minuziosamente a capire il posizionamento e il funzionamento di tutte le varie componenti della barca. Ora so tutto su fiocco, randa, albero, boma, chiglia ecc… Poppa e Prua, sono i miei nuovi punti cardinali e, come dice Bernard Moitessier : “Chi non sa che una barca a vela √® una creatura viva, non capisce niente di mare”.

Sapete che in Bottega ho anche una piccola sartoria ed è stato divertente (e impegnativo) cucire le piccole vele (fiocco e randa), ma che soddisfazione!

barche a vela in miniatura

Mentre lavoravo pensavo alla canzone scritta da mio marito Gabriele “And if”. Per il testo, dal sapore green, si √® fatto ispirare da un articolo di giornale che parlava dell’iniziativa di alcuni di provare a iniziare a trasportare merci per mezzo di barche a vela, senza l’uso di motori. La cosa ha colpito talmente tanto sia lui, che l’autore della parte musicale del pezzo, che ne hanno scritto una canzone.

"E se là fuori ci fosse un modo migliore
Ne approfitteresti pi√Ļ veloce che puoi?
Ho letto nelle notizie ieri
Qualcuno sta cercando di fermare il motore

Hey, dai, andiamo
C’è una nave nuova di zecca
Che ti porta davvero
Dove le altre non arrivano
Perchè non approfittare della possibilità che abbiamo
E aggregarsi?
Forse qualcosa può essere fatto
Per guarire il nostro mondo
Forse qualcosa può essere cambiato
Per salvarci tutti

Ho letto nelle notizie giusto oggi
Migliaia di barche che salpano tra la nebbia
Tutte accarezzate dal vento del cambiamento
Perché non vieni immediatamente e fai lo stesso?"

E, dopo questa bella musica, i ricordi non possono che spingersi ai nostri tre mesi a San Francisco, dove, fuori dal supermercato Safeway avevamo conosciuto un ragazzo italiano del team di Luna Rossa, dato che proprio in quei giorni c’era, nella¬†Baia di San Francisco¬†le finali di¬†Louis Vuitton Cup¬†nel¬†2013. Quell’incontro ci aveva fatto sentire subito a casa, volevo chiedergli un autografo da portare a mio pap√†, ma poi la mia timidezza ha avuto la meglio ūüėČ !!

GRAZIE per aver trascorso un po’ di tempo con noi: una creatrice di camper in miniatura (e non solo), a spasso con il suo marito musicista e il nostro Van (chi siamo). Se vuoi “salire a bordo” e seguire i nostri viaggi, i tutorial creativi (spesso¬†riciclosi da realizzare anche con i tuoi bambini) e le ricette da viaggio, iscriviti alla newsletter mensile. Da subito un regalino per te!! Non mancheranno i dietro le quinte della mia minuscola Bottega virtuale e, in anteprima, solo per gli iscritti, tutte le mie NOVITA’ creative!!! La Bottega di marika √© Arte in Camper !!!

Potrebbero interessarti anche…

La cosa pi√Ļ bella del mondo √®,
naturalmente, il mondo stesso.
(Wallace Stevens)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.